it en
Change your language here!
819048 714 381
71427321893

Metalli Pesanti

  • Erba d’Orzo: 9 Buoni Motivi per Consumarla

    erba d'orzo beneficiL'erba d'orzo è il germoglio della pianta d'orzo (Hordeum vulgare). È simile alle altre erbe di cereali. Le foglie di erba d'orzo sono utilizzate per ricavare una bevanda nutriente e benefica per la salute o trasformate per produrre integratori. 

    L'erba d'orzo è una ricca fonte di calcio, rame, ferro, magnesio, potassio, zinco, vitamine, enzimi, amminoacidi e sostanze fitochimiche, come la clorofilla e il beta-carotene. Essa è benefica per la nostra salute perché è un concentrato nutrizionale assoluto.

    Il primo uso noto di erba d'orzo risale al 7000 a.C., quando veniva usato non solo come alimento, ma anche per trattare problemi di salute come infiammazione della pelle, problemi al fegato e problemi di sangue. 

     

    Continua a leggere

  • I Benefici del Clistere al Caffè

    uomo si fa clistere in bagnoIl clistere al caffè è un lavaggio che viene usato per la pulizia del colon, impiegato nella medicina alternativa e olistica, quando si inizia un trattamento depurativo.

    Si utilizza il caffè e non il classico clistere con solo acqua e sale per usufruire dei benefici che la caffeina offre al fegato: fa produrre più bile, apre i dotti biliari e fa in modo che la bile scorra. In questo processo, un fegato intossicato può scaricare molte delle sue tossine, donando sollievo a tutto il corpo.

    Il lavaggio del colon è uno dei più antichi trattamenti medici conosciuti dall'uomo. Nel più antico testo medico conosciuto, l'egiziano Ebers Papyrus (1.500 a.C.), si registra l'uso di clisteri.

    Il clistere di caffè fu concepito nel 1917 e apparve nel Manuale di Merck, un compendio di cure mediche ortodosse, fino al 1972 (1). All’inizio del 1900 gli scienziati tedeschi studiarono l'effetto della caffeina e scoprirono che era in grado di aprire i dotti biliari e aumentare la produzione di bile da parte del fegato (2).

    È stato il medico tedesco-americano Max Gerson che ha contribuito a mettere la procedura del clistere di caffè in pratica fino ad oggi. Esso ha iniziato a usare clisteri di caffè con i suoi pazienti affetti da tubercolosi e poi con i suoi pazienti oncologici.

    Continua a leggere

  • Tabacco e Caffè: le Piante più Spruzzate di Pesticidi

    caffè e sigaretteOgnuno ha il diritto di gestire e curare il proprio corpo e la propria salute come meglio crede e quanto meglio può, è il nostro diritto, quindi questo articolo non è stato scritto per giudicare chi fuma o chi beve troppi caffè, ma a volte facciamo delle scelte senza avere tutte le informazioni necessarie, che probabilmente modificherebbero alcune delle nostre abitudine o dipendenze.

    Tutti conosciamo il dibattito sulla nicotina e sul cancro ai polmoni riguardo al tabacco e sulla dipendenza da caffeina, quindi qui ci dedicheremo ad un altro aspetto spesso meno approfondito, ma forse più importante: l’uso di pesticidi.

    Teniamo presente che più l’industria si espande e più richiesta c’è sul mercato nel campo alimentare, meno rischi di perdita di raccolta ci devono essere nei processi di produzione e l’uomo, pur di non perdere soldi e per guadagnare il più possibile, usa spesso mezzi controproducenti per la salute umana.

    Continua a leggere

  • Correggere uno Squilibrio Ormonale tramite la Disintossicazione

    Inquinamento ambientaleLe tossine presenti nell'ambiente, come i metalli pesanti, i pesticidi, gli erbicidi e i composti organici volatili ( e ultimamente, non da poco, le scie chimiche), sono tra le più pericolose per il corpo umano. L'accumulo di tossine da parte del nostro organismo avviene mediante assunzione di cibo contaminato, esposizione ad aria inquinata o acque inquinate.

    Il nostro corpo, inoltre, ha una limitata capacità di metabolizzare ed espellere questi veleni, soprattutto se viviamo in una condizione di stress quotidiano e ci alimentiamo con cibi cotti e processati.

    Le tossine accumulate hanno un impatto negativo sul nostro sistema nervoso, sul sistema immunitario e su quello endocrino, causando patologie legate al malfunzionamento di tali sistemi.

    Continua a leggere

  • L'Esposizione Cronica ai Metalli Pesanti e Come Difendersi

    Alcuni metalli si trovano naturalmente nel corpo e sono essenziali per la nostra salute. Il ferro, per esempio, impedisce l’anemia, mentre lo zinco è un cofattore in oltre 100 reazioni enzimatiche. Normalmente questi sono presenti in basse concentrazioni e sono noti come minerali traccia.

    In dosi elevate, invece, possono essere tossici per il corpo o produrre carenze di altri minerali traccia. Ad esempio, alti livelli di zinco possono provocare una carenza di rame, un altro metallo importante per il nostro corpo.

    I metalli pesanti o tossici sono presenti solo in tracce e presentano una densità di almeno cinque volte quella dell’acqua. Come tali, essi sono elementi stabili (nel senso che possono essere metabolizzati dal corpo) e bioaccumulanti. Questi includono: mercurio, nickel, piombo, arsenico, cadmio, alluminio, platino, e rame (forma metallica contro la forma ionica richiesta dal corpo).

    Continua a leggere

  • La Tossicità dei Metalli Pesanti

     

    Alcuni metalli sono naturalmente presenti nel corpo e sono essenziali per la nostra salute. P.es. il ferro previene l'anemia e lo zinco è un cofattore in oltre 100 reazioni enzimatiche. Questi metalli hanno bassi livelli di concentrazione e vengono chiamati "metalli in traccia“. In dosaggi alti possono essere tossici per il corpo e produrre carenze di altri metalli traccia. Un classico esempio è avere troppo zinco che viene spesso accompagnato da una carenza di rame.

    I metalli pesanti sono metalli presenti in tracce con una densità almeno cinque volte superiore a quella dell'acqua. Questa densità li fa diventare  elementi stabili, ovvero non metabolizzabili dall'organismo e bioaccumulativi (che si accumulano nel corpo). Tra essi possiamo includere il Cadmio, Piombo, Mercurio, Alluminio, Antimonio, Arsenico, Stagno, Tallio, Uranio, Nickel, Platino, Rame (la versione metallica e non quella ionica richiesta dal corpo). I metalli pesanti non hanno alcuna funzione benefica nel corpo e possono essere estremamente tossici.

    Continua a leggere

6 oggetto(i)