Change your language here!

Servizio gratuito numero


Tabacco e Caffè: le Piante più Spruzzate di Pesticidi

Ognuno ha il diritto di gestire e curare il proprio corpo e la propria salute come meglio crede e quanto meglio può, è il nostro diritto, quindi questo articolo non è stato scritto per giudicare chi fuma o chi beve troppi caffè, ma a volte facciamo delle scelte senza avere tutte le informazioni necessarie, che probabilmente modificherebbero alcune delle nostre abitudine o dipendenze.

Tutti conosciamo il dibattito sulla nicotina e sul cancro ai polmoni riguardo al tabacco e sulla dipendenza da caffeina, quindi qui ci dedicheremo ad un altro aspetto spesso meno approfondito, ma forse più importante: l’uso di pesticidi.

Teniamo presente che più l’industria si espande e più richiesta c’è sul mercato nel campo alimentare, meno rischi di perdita di raccolta ci devono essere nei processi di produzione e l’uomo, pur di non perdere soldi e per guadagnare il più possibile, usa spesso mezzi controproducenti per la salute umana.

Come se il tabacco non facesse già abbastanza male per le persone, i ricercatori hanno trovato fino a 4.000 sostanze chimiche e pesticidi all'interno delle sigarette. La presenza di tante sostanze chimiche nel tabacco possono dare origine a molecole tossiche e cancerogene. Inoltre, nuovi studi dimostrano che fino al 90% dei tabacchi in America sono stati modificati geneticamente, gli agricoltori spruzzano dieci volte più Roundup (glifosato) e altri prodotti chimici sulle piante del tabacco per uccidere gli insetti e le erbacce ". (1)

Il Glifosato, commercialmente conosciuto come Roundup, è l’erbicida più usato in agricoltura ma è anche l’erbicida più inquinante per il suolo e l'acqua, causando di conseguenza problemi di salute devastanti per l’uomo. Molti studi scientifici olandesi hanno dimostrato come il Roundup è uno degli inquinanti più cancerogeni e teratogeni maggiormente presente nel suolo e nelle acque. (5)

L’aspetto più terrificante è che l’azienda produttrice Monsanto ha creato nei propri laboratori semi OGM di mais, grano e altre piante in grado di svilupparsi in terreni inquinati dal Roundup dimostrando così che i terreni sono fertili. (4)

A differenza dell’Olanda, il governo italiano invece si è dichiarato a favore di un uso sostenibile dei prodotti fitosanitari che prevede un ampio utilizzo di questi prodotti sotto l'etichetta della sostenibilità, nonostante lo IARC (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) lo abbia definito cancerogeno.

Tra i pesticidi trovati nel fumo delle sigarette i ricercatori hanno trovato anche alcune sostanze chimiche, usate comunemente nella coltivazione del tabacco e approvate per tale uso dall'EPA, che distruggono il sistema endocrino umano, che include la tiroide e altre ghiandole e gli ormoni che secernono. Non era ancora noto fino ad ora se alcuni pesticidi sopravvivessero all'elaborazione e alla combustione e finissero nel fumo di sigaretta. (2)

Oltre al Glifosato, i fumatori inalano altre tossine come candeggina e ammoniaca, che rilasciano vapori tossici. (6) L'industria del tabacco aggiunge ammoniaca alle sigarette per rendere la nicotina fino a 35 volte più efficace e coinvolgente. (7)

Il fumo delle sigarette, quello che viene assorbito dal fumatore, è la prima fonte di esposizione ad agenti chimici tossici e la prima causa delle malattie chimicamente mediate negli esseri umani.

Il fumo di sigaretta è costituito da gas e particolato in sospensione, una miscela gassosa che contiene più di 4000 sostanze chimiche classificate, a seconda della sostanza, come irritanti, nocive, tossiche, mutagene o cancerogene.

Di queste 4.000 sostanze 50 sono elencate tra quelle a più alto rischio per la salute, classificate come cancerogene. Tra le sostanze cancerogene contenute nel fumo di sigaretta citiamo il fenolo, la formaldeide e la benzopirene. Il fumo di sigaretta contiene metalli pesanti come l’arsenico, il piombo e il cadmio, anche questi considerati cancerogeni per la salute dell’uomo. Altre sostanze tossiche contenute nel fumo di sigaretta sono il benzene, il toluene, l’acetone, l’acido cianidrico, i nitrati e l’acetaldeide.

In Italia è stato fatto uno studio per determinare la quantità di alcune classi di sostanze contenute nel fumo principale di sigaretta, si è rivelato che fumando una sola sigaretta teoricamente si inala una quantità di benzene circa sei volte superiore al valore limite stabilito per l’ambiente. (3)

Anche il caffè è una delle colture più chimicamente trattate al mondo

Tantissimi chili di fertilizzanti chimici bagnano i chicchi di caffè, secondo il CS Monitor fino a 250 libbre di fertilizzanti chimici vengono spruzzati per acro di caffè non organico.

Secondo uno studio condotto dagli esperti dell’ Università del Texas, la coltivazione di caffè sta minacciando l’ambiente perché, a differenza di come si faceva in passato quando il caffè cresceva solo nelle zone ombrose, le moderne aziende agricole coltivano in pieno sole. L’esposizione delle piante al sole serve a incrementare i raccolti, ma per praticarla gli agricoltori disboscano i terreni, per sfruttare meglio la luce. L’abbattimento degli alberi ha provocato un calo della presenza di pipistrelli e di altri predatori naturali di insetti, il che ha portato all’aumento dell’impiego di pesticidi sulle coltivazioni per debellare gli attacchi dei parassiti.

Quando si sorseggia il caffè tradizionale, si ingeriscono i residui di antiparassitari che contribuiscono a molti problemi di salute.

Il rischio non è solo per la salute di chi beve caffè, ma per l’intero pianeta. Diritti negati, biodiversità a rischio, speculazioni del mercato. Il lato oscuro della tazzina è il tema dell’inchiesta di Altroconsumo sulla responsabilità sociale delle aziende produttrici di caffè. (8)

Se non si riesci a stare senza una tazzina di caffè, si consiglia di acquistare un caffè biologico certificato. Purtroppo, il caffè biologico rappresenta solo il 6,6% del caffè raccolto nel mondo.

Pesticidi e il loro effetto sulla salute umana

Sempre più evidenti risultano i danni per la salute e per l'ambiente derivanti da un’eccessiva e crescente "chimicizzazione" dell'agricoltura, sia in termini di accumulazione di residui tossici e cancerogeni nel tessuto adiposo di uomini e animali, che di avvelenamento dei suoli, delle acque sotterranee e di superficie.

I pesticidi, una volta arrivati nell'organismo, vengono metabolizzati dagli enzimi e possono dare origine a molecole tossiche e cancerogene. (10)

Depurare il corpo dalle Tossine

Le tossine come i metalli pesanti, i pesticidi, gli erbicidi sono tra le più pericolose per il corpo umano. Le tossine accumulate hanno un impatto negativo sul nostro sistema nervoso, sul sistema immunitario e su quello endocrino, causando patologie legate al malfunzionamento di tali sistemi.

Quando siamo intasati di pesticidi, il nostro corpo fatica a disintossicarsi da solo in modo naturale, inoltre, ha una limitata capacità di metabolizzare ed espellere questi veleni, soprattutto che ci alimentiamo di stress quotidiano e con cibi elaborati.

Un buon metodo per rimuovere le tossine presenti nel nostro corpo è una disintossicazione dai chelanti: consigliabile assumere lo Zolfo Organico e la Vitamina C.

Detossificazione chelante con lo zolfo organico: esso si lega alle tossine indesiderate aiutandone la rimozione dal corpo. Lo Zolfo Organico è altamente biodisponibile, è il miglior agente naturale chelante e disintossicante per i metalli pesanti che rimangono all’interno del nostro corpo. In commercio esiste dello zolfo (MSM) venduto in compresse con un’alta percentuale di eccipienti, quindi leggete bene l'etichetta e verificate: la miglior forma è quella in cristalli, che è biodisponibile.

Vitamina C ad alti dosaggi aumenta l'azione della membrana cellulare, incoraggiando ogni cellula a portare fuori dal corpo i prodotti di scarto. Ciò aumenta l’efficienza del metabolismo cellulare e supporta il sistema immunitario.  La vitamina C è una delle sostanze migliori che il nostro corpo può utilizzare per disintossicarsi.

Curcuma Biodisponibile senza solventi e additivi chimici: la curcuma biodisponibile assorbe i residui di solventi, contaminanti (compresi pesticidi, metalli pesanti ecc.) e anche farmaci, se assunta entro poche ore da questi additivi.

Depurare il Fegato

Una pulizia del fegato è essenziale per la nostra salute, è un ottimo modo per disintossicarsi, perché uno dei principali organi con cui il corpo smaltisce le tossine è il fegato.  Quindi è fondamentale aiutare il fegato, facendo una depurazione con prodotti naturali almeno 2 volte all’anno.

 

Riferimenti

  • (1) http://www.seattleorganicrestaurants.com/vegan-whole-food/pesticides-chemicals-GMO-in-cigarettes-tabacco.php / http://www.naturalnews.com/040703_GMO_tobacco_chemicals_in_cigarettes.html
  • (2) https://www.livescience.com/4083-pesticides-cigarette-smoke.html
  • (3)http://www.iss.it/binary/fumo/cont/composizione_chimica_fumo_sigaretta.pdf
  • (4) https://actions.sumofus.org/a/monsanto-roundup-banned#sthash.BJfx0fvc.dpuf
  • (5) https://www.theguardian.com/environment/2016/apr/22/european-commission-glyphosate-weedkiller-leaked-proposal
  • (6) (http://chemistry.about.com/b/2010/08/20/why-you-shouldnt-mix-bleach-and-ammonia-bleach -e-ammoniaca-chimico-reactions.html)https://www.thoughtco.com/bleach-and-ammonia-chemical-reaction-609280?_ga=2.219085405.53589886.1498384496-1620717670.1498384496
  • (7) http://14andout.wordpress.com/2012/11/10/big-tobacco-gets-caught-using-ammonia-but-continues-after-paying-off-blue-crossblue-shield-over-5-billion /
  • (8) https://www.altroconsumo.it/~/media/altroconsumo/images/paper publications/altroconsumo/2014/283/article/reference/attach/ac283_018020_csr caffè pdf.pdf
  • (9) https://www.utexas.edu
  • (10) http://www.ciboecibo.it/Sani,-buoni-e-etici/Approfondiamo:-la-parola-al-Dr.-Longo/I-Pesticidi/ca_1781.html
Lascia un Commento