it en
Change your language here!

Curcuma: Cinque Proprietà Medicinali

curcuma

La curcuma è stata usata in India per migliaia di anni come erba aromatica e medicinale. È stata impiegata nella medicina Ayurvedica per secoli, poiché non è tossica e ha una varietà di proprietà terapeutiche tra cui attività antiossidante, analgesica, antinfiammatoria, antimicrobica, epatoprotettiva, immunostimolante e antisettica.

Infatti recenti studi attribuiscono alla curcuma numerose proprietà medicinali (1), grazie ai suoi potenti composti bioattivi. Questi composti sono chiamati curcuminoidi, il più importante dei quali è la curcumina.

La curcumina è il principale ingrediente attivo della curcuma: ha potenti effetti anti-infiammatori ed è un antiossidante molto forte (2).

 

Cinque Benefici della Curcuma per la Salute

 

1 - Antinfiammatorio Naturale

L'infiammazione è molto importante per l’organismo, essa aiuta il corpo a combattere gli invasori stranieri e ha anche un ruolo nella riparazione dei danni. Infatti senza l'infiammazione i patogeni, come i batteri, potrebbero facilmente prendere il sopravvento sui nostri corpi, portando gravi danni. Nonostante l'infiammazione acuta e a breve termine sia benefica, può diventare un grave problema quando è cronica, ovvero a lungo termine, poiché impiegata in modo inappropriato contro i tessuti del corpo.

I meccanismi infiammatori cronici svolgono un ruolo importante in varie malattie croniche: malattie cardiache, cancro, sindrome metabolica, morbo di Alzheimer e varie condizioni degenerative (3) (4).

La curcuma può aiutare a combattere negli stati infiammatori e nella prevenzione delle malattie croniche (5) grazie alla sua proprietà antinfiammatoria naturale, che è così potente da corrispondere all'efficacia di alcuni farmaci anti-infiammatori (6).

 

2- Antiossidante

Gli antiossidanti sono delle sostanze capaci di bilanciare e contrastare gli effetti dannosi dei processi di ossidazione che avvengono nell’organismo e che danno origine ai cosiddetti radicali liberi. I radicali liberi sono prodotti di scarto che si formano naturalmente all'interno dei mitocondri delle cellule del corpo, dove l'ossigeno viene utilizzato nei processi metabolici per produrre energia. I radicali liberi sono considerati responsabili di gran parte delle malattie degenerative e dell’invecchiamento.

La curcumina sembra essere un potente antiossidante in grado di neutralizzare i radicali liberi a causa della sua struttura chimica (7) (8). Inoltre la curcuma stimola anche l'attività degli enzimi antiossidanti del corpo (9).

 

3 – Cardioprotettivo

Come detto in precedenza la curcumina riduce l'infiammazione e l'ossidazione, fattori importanti nelle malattie cardiache.

Dopo diversi studi, i ricercatori affermano che la curcumina porta a vari miglioramenti che dovrebbero ridurre il rischio di malattie cardiache (10).

Diversi studi suggeriscono che la curcumina porti a miglioramenti nella funzione endoteliale. È noto che la disfunzione endoteliale è un importante fattore di cardiopatia e comporta l'incapacità dell'endotelio di regolare la pressione sanguigna, la coagulazione del sangue e vari altri fattori (11).

In uno studio, 121 pazienti sottoposti a intervento di bypass con arteria coronaria, alcuni giorni prima e dopo l'intervento, sono stati in parte randomizzati al placebo, in parte con 4 grammi di curcumina al giorno. Il gruppo curcumina ha avuto un rischio ridotto del 65% di avere un infarto in ospedale (12).

 

4 - Antidepressivo

In uno studio, la curcumina ha mostrato alcune promesse nel trattamento della depressione. Hanno partecipato 60 persone con problemi di depressione e, dopo 6 settimane di trattamento con la curcuma, ci sono stati dei miglioramenti assimilabili a quelli ottenuti con un farmaco antidepressivo (13). Secondo questo studio, la curcumina si è dimostrata efficace come antidepressivo.

La depressione è anche legata a livelli ridotti di fattore neurotrofico derivato dal cervello e ad un ippocampo che si restringe, un'area del cervello con un ruolo nell'apprendimento e nella memoria. La curcumina aumenta i livelli di BNDF, invertendo potenzialmente su alcuni di questi cambiamenti (14).

 

5- Migliora le Attività Cerebrali

cerebro umanoMolti disturbi del cervello sono stati collegati a livelli ridotti della molecola BDNF (fattore neurotrofico derivato dal cervello), che è un neutrofine (proteine coinvolte nella produzione di neuroni) diffuso nel cervello dei mammiferi. Alcuni di questi disturbi includono la depressione e il morbo di Alzheimer (16).

Il BDNF è considerato come il neutrofine più attivo e la proteina più importante del nostro corpo. Senza di essa non è possibile la nascita di nuove cellule cerebrali. Oltre ad aiutare a creare nuove cellule cerebrali, il BDNF è anche molto importante per il mantenimento e la salute delle cellule già esistenti.

È stato dimostrato che la curcumina può aumentare l’attività di BDNF nel cervello (17) (18). In questo modo, può essere efficace nel ritardare o, addirittura, contrastare molte malattie cerebrali e diminuzioni nella funzione cerebrale, legate all'età (19).

 

Curcuma e Prevenzione delle Malattie

Dato che la curcumina è un potente antinfiammatorio e visto che si ritiene che l'ossidazione e l'infiammazione giochino un ruolo nell'invecchiamento, la curcumina può avere effetti che vanno ben oltre la semplice prevenzione della malattia (20).

Molti studi hanno esaminato gli effetti della curcumina su molte malattie, in particolare sull'artrite, e hanno notato miglioramenti nei vari sintomi (21). In uno studio su pazienti con artrite reumatoide, la curcumina era ancora più efficace di un farmaco antinfiammatorio (22).

 

Le caratteristiche di un Ottimo Integratore di Curcuma

curcuma integratore

Purtroppo, il mercato è invaso da prodotti di scarsa qualità coltivati con pesticidi e fungicidi e, spesso, trattati con solventi chimici e additivi discutibili.

Se vuoi sperimentare gli effetti completi della curcuma, devi prendere un estratto che contenga quantità significative di curcumina e contenga anche turmeroni e polisaccaridi.

La curcuma biologica certificata è quella che può garantire la purezza, la biodisponibilità e la potenza dei suoi principi attivi e un alto tasso di assorbimento naturale.

Un buon integratore di curcuma, cattura non solo i curcuminoidi, ma anche l'intero spettro di tutte le sostanze benefiche che si trovano all'interno della curcuma. Purtroppo la maggior parte degli integratori sul mercato non contengono tutte le sostanze benefiche della curcuma. È bene acquistare con maggiore consapevolezza.

Scegliete quindi, un integratore a estratto puro in capsule vegetali biologiche, senza capsule gelatinose, prive di glutine, soia e derivati del latte.

 

 

Riferimenti:

  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3633300/
  • Çıkrıkçı S, Mozioglu E, Yılmaz H. Attività biologica dei curcuminoidi isolati dalla Curcuma longa.Rec Nat Prod. 2008; 2 : 19-24.
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12490960
  • https://www.jci.org/articles/view/57132
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17885582
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19594223
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17569207
  • https://pubs.acs.org/doi/abs/10.1021/ol000173t?journalCode=orlef7
  • http://www.tandfonline.com/doi/abs/10.1080/02772248.2013.829061
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19233493
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10543305
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22481014
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23832433
  • https://www.hindawi.com/journals/tswj/2009/624894/abs/
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2504526/
  • https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0006322303001811
  • https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0006899306027144
  • https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0166432812006997
  • http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0031211
  • http://www.ingentaconnect.com/content/ben/cpd/2010/00000016/00000007/art00019
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20657536
  • https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22407780
Lascia un Commento