it en
Change your language here!

20 Sintomi di un Fegato Sofferente

fegato uomo dolore

Uno dei principali strumenti con cui il corpo si libera dalle tossine è il fegato. La salute e il benessere di ognuno di noi dipendono dalla capacità del corpo di liberarsi e purificarsi dalle tossine. Nel mondo in cui viviamo, veniamo costantemente esposti a tossine ambientali, mangiamo alimenti trasformati e usiamo molti prodotti tossici per la cura del corpo, per cui la maggior parte di noi ha grande necessità di una pulizia del fegato.

Questo organo vitale lavora alacremente per filtrare le tossine e i rifiuti del corpo, oltre a svolgere centinaia di altre funzioni. L'azione primaria del fegato è quella di convertire le tossine in un rifiuto sicuro, per essere espulso dal corpo attraverso le urine e le feci. 

Il fegato ha più di 400 funzioni: oltre alla digestione dei grassi, regola la composizione del sangue per bilanciare proteine, grassi e zuccheri, immagazzina vitamine e minerali essenziali come il ferro, trasforma i nutrienti che sono stati assorbiti negli intestini e smaltisce droghe e alcol. 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che potresti incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

Fegato Sovraccarico 

Quando la funzionalità epatica non è ottimale, non possiamo digerire correttamente il cibo, specialmente i grassi.  

Se trascuriamo il nostro fegato e non forniamo al corpo le sostanze nutritive giuste, il nostro laborioso alleato diventa pigro e sovraccarico di tossine da smaltire.

Quali sono i Sintomi di un Fegato che non Funziona in Maniera Ottimale

Se, di recente, avete notato uno dei sintomi elencati di seguito, potreste essere affetti da sovraccarico epatico e, di conseguenza, potreste incorrere in una ridotta funzionalità epatica. 

  • ♦ Gonfiore e gas 
  • ♦ Reflusso acido e bruciore di stomaco 
  • ♦ Stipsi 
  • ♦ Pelle e / o occhi di colore giallastri (sintomo di ittero) 
  • ♦ Acne
  • ♦ Eczemi e problemi della pelle
  • ♦ Sudorazione eccessiva
  • ♦ Incapacità di perdere peso donna stanca con mal di testa
  • ♦ Alta pressione sanguigna 
  • ♦ Colesterolo alto
  • ♦ Ansia o depressione 
  • ♦ Urina scura rosacea 
  • ♦ Affaticamento cronico 
  • ♦ Letargia 
  • ♦ Inclinazione alla formazione di ematomi
  • ♦ Scarso appetito 
  • ♦ Mal di testa cronico
  • ♦ Dolori articolari cronici
  • ♦ Allergie 
  • ♦ Macchie scure sulla pelle

 

Come Disintossicare il Fegato 

Nell'ambiente in cui viviamo, siamo continuamente esposti alle tossine provenienti da aria, suolo, acqua, automobili, fabbriche, materie plastiche; per ripristinare le funzioni del fegato e aiutare a migliorare il suo funzionamento, sarà utile un'accurata pulizia epatica, con apposite erbe. 

È raccomandato anche uno sforzo concentrato per seguire uno stile di vita sano: ciò significa consumare prodotti biologici, bere acqua pura, fare attività fisica regolare, utilizzare prodotti per la cura personale e prodotti per la pulizia privi di tossine.

Leggi anche “Perché la Tua Salute Dipende dalla Pulizia del Fegato

Rimedi Naturali per Disintossicare il Fegato

 

Borututu: il tè di corteccia borututu viene impiegato dalla medicina tradizionale africana, poiché è uno dei tonici più potenti in natura, che, grazie alle sue componenti, aiuta le funzioni del fegato e della cistifellea (2). Inoltre, si ritiene che il borututu ottimizzi la fluidità del sangue: conseguenza positiva di ciò è il supporto a fattori che aiutano a ridurre il colesterolo e a normalizzare la tensione arteriosa. Vi sono diversi studi che dimostrano le sue potenziali attività contro gli organismi nocivi (3).

Lapazio giallo: questa erba, dal nome scientifico Rumex crispus, è tradizionalmente utilizzata come un purificatore del sangue e un disintossicante generale, specialmente per il fegato. Il lapazio giallo ha proprietà disintossicanti e antiossidanti (4), migliora gli enzimi digestivi e la produzione di bile; è particolarmente indicato per assistere il tratto digestivo, la pelle e il fegato (5). 

Dente di leone: il dente di leone è stato usato fin dall'antichità per le sue proprietà salutari e per il supporto contro i disturbi del fegato (6). Conosciuta anche come tarassaco, questa pianta stimola la secrezione della bile, che, a sua volta, aiuta l’assorbimento dei grassi e la digestione. La ricerca ha dimostrato che il dente di Leone, ha proprietà epatoprotettive e antiossidanti (7).

Uno studio ha esaminato gli effetti antiossidanti della radice di tarassaco nei conigli alimentati con una dieta ricca di colesterolo. I risultati hanno mostrato che il dente di leone influenzava positivamente le attività degli enzimi antiossidanti e i profili lipidici. I ricercatori ritengono che ciò suggerisca che il dente di leone possa proteggere dallo stress ossidativo correlato a determinati disturbi circolatori (8). 

Fillanto: è un antitossico epatico, promuove l’eliminazione naturale delle tossine dal fegato e dalla cistifellea. Inoltre, ha proprietà antivirali nelle epatiti da virus. La medicina tradizionale cinese ha sempre citato la il fillanto (Phyllanthus niruri) come un'erba che supporta la salute del fegato (9).

I ricercatori in India hanno condotto uno studio che ha analizzato l'azione protettiva di questa pianta contro la tossicità del paracetamolo nel fegato. I risultati hanno mostrato che una proteina del fillanto protegge i tessuti del fegato dallo stress ossidativo, probabilmente aumentando le difese antiossidanti (10). 

cardo mariano per disintossicare il fegato

Cardo mariano: è un noto epatoprotettore: protegge le cellule epatiche dal danno causato da sostanze tossiche.  La silimarina è il principio attivo del cardo mariano, che cattura i radicali liberi, impedendo loro di formare con le membrane cellulari i lipoperossidi, estremamente tossici per il fegato. Questa erba stimola la produzione di cellule epatiche nuove, probabilmente favorendo la sintesi proteica.

Infine, la silimarina aiuta a rafforzare le pareti cellulari del fegato, sostenendo nel contempo una sana rigenerazione (1).

Celidonia: i romani usavano la celidonia come purificatore del sangue. I suoi principi attivi agiscono sul fegato favorendo la produzione e l’azione fisiologica della bile (11) . La celidonia è un ottimo rimedio per tutte le persone che soffrono di fegato, con dolori pungenti alla parte destra dell’addome superiore; utile anche in casi di  irritazioni intestinali, come la colite (12). 

Cicoria: viene impiegata per disturbi del fegato e della colecisti, aiuta il drenaggio del fegato e stimola la secrezione biliare, azione connessa anche ad un miglioramento della digestione. Infine, la cicoria ha un ruolo di inibizione dello stress ossidativo e delle lesioni epatiche in alcune situazioni (13).

Curcuma: è una spezia utilizzata da millenni come rimedio per i problemi epatici per la sua azione coleretica: aumenta la secrezione della bile senza modificarne la composizione, stimola la contrazione della colecisti.

Alcuni studi mostrano una notevole riduzione del colesterolo, in soggetti i cui valori erano molto alti, grazie l’utilizzo della curcuma (14).

Leggi anche: “ Curcuma: cinque proprietà medicinali

Menta Piperita: aiuta il fegato stimolando il flusso biliare, rilassando i dotti biliari e contribuendo al rilascio delle tossine (15). Ha un’azione antilitica, ovvero aiuta il discioglimento dei calcoli della cistifellea, favorendo una digestione ottimale.

Inoltre, studi dimostrano che i composti presenti nelle foglie di menta piperita possono proteggere il fegato da alcune tossine (16).

Acido Fulvico: è una sostanza molecolare stupefacente per la sua capacità di elettrolisi e la sua natura colloidale che neutralizza le tossine (17). È noto che l'ingestione di acido fulvico aumenta la capacità delle cellule di rilasciare metalli tossici. I ricercatori australiani hanno scoperto che i pesci che vivono in acque con una certa concentrazione di acido fulvico, presentano livelli di tossicità da alluminio fino a sei volte inferiori rispetto agli altri pesci (18).

Questi rimedi, in sinergia tra di loro, costituiscono un eccellente disintossicante naturale per il fegato, meglio se costituito da erbe biologiche e selvatiche, senza conservanti e additivi, senza alcool, libero da OGM e vegano.

Il Clistere al caffè

Il clistere al caffè è un lavaggio che viene usato per la pulizia del colon, impiegato nella medicina alternativa e olistica, quando si inizia un trattamento depurativo. Può risultare un ottimo metodo per aiutare il fegato a smaltire le tossine (19).

Leggi anche: “I Benefici del Clistere al Caffè

 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che potresti incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

 

Riferimenti:

  • 1- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20014183
  • 2-  https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2039095
  • 3- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1356304
  • 4- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20623623
  • 5- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19454310
  • 6- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16950583
  • 7- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22946853
  • 8- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20162002
  • 9- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10921385
  • 10- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16718736
  • 11-https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7757387
  • 12-https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22687399
  • 13-https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20478349
  • 14-https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1291482
  • 15-https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21791024
  • 16-https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17371529
  • 17-https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15556210
  • 18-https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22105345
  • 19- http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4049052/
Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.
Lascia un Commento