it en
Change your language here!

Stitichezza: Cause e Rimedi Naturali

uomo con carta igienica che va in bagnoQuando hai difficoltà ad evacuare regolarmente le feci, oppure l’evacuazione è dolorosa, quando vai in bagno e non senti “svuotare” completamente l’intestino, avverti pancia gonfia e flatulenza, probabilmente soffri di stitichezza (1) (2).

Ogni persona è diversa e così anche ogni movimento intestinale.  Alcune persone riescono a defecare tre volte al giorno, altre solo poche volte a settimana.  

Il normale periodo di tempo tra i movimenti intestinali varia ampiamente da individuo a individuo. Tuttavia, passare più di tre giorni senza defecare è, di solito, un periodo troppo lungo. Infatti, trascorso tale lasso di tempo, le feci diventano dure e asciutte e, di conseguenza, questo crea difficoltà a defecare (3).

La stitichezza o stipsi è un’alterazione che può essere saltuaria  o cronica. La stitichezza saltuaria, per lo più, si risolve in breve tempo; può essere legata a situazioni stressanti, a cambiamenti stagionali, alla modificazione della dieta o a variazioni di orari (come succede in viaggio o in vacanza). 

La stitichezza cronica comporta un disagio non indifferente nella vita della persona che ne soffre e le cause possono essere diverse: stile di vita non corretto, con pasti irregolari, scarso apporto di liquidi, scarso apporto di fibre, assunzione di alcuni farmaci, sedentarietà, problemi ormonali, come l'ipotiroidismo e disturbi nell’apparato gastrointestinale.

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che potresti incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

Stipsi e Tossine 

I movimenti intestinali regolari sono utili per espellere dal corpo rifiuti e tossine; se questi non avvengono regolarmente, possono generarsi una serie di disturbi nell’organismo.

La stitichezza non è considerata una malattia, ma può influire sullo stato generale di salute e benessere della persona. I fattori scatenanti creano difficoltà in tutto l’apparato digerente e, di conseguenza, in tutto l’organismo. Il risultato finale è un’intossicazione generale dovuta all'assorbimento di sostanze che avrebbero dovuto essere eliminate e che, permanendo troppo a lungo nell'intestino, provocano: mal di testa, difficoltà digestive, diminuzione dell’appetito, insonnia, alitosi, emorroidi, gonfiori, alterazione dell’umore, dermatosi come eczema, acne e orticaria. 

 

Fattori che Possono Contribuire alla Stitichezza

Dieta povera: la stitichezza può essere causata da una dieta povera di fibre e scarso apporto di liquidi (4). La fibra alimentare aiuta a ridurre il tempo di trasporto del colon, aumenta la massa delle feci ma, allo stesso tempo, le ammorbidisce . Pertanto, una dieta povera di fibre può portare a sviluppare stipsi cronica (5). Inoltre un'alimentazione ricca di alimenti trasformati, come zucchero e carboidrati raffinati, alcol e additivi sintetici, può rendere più difficile il movimento intestinale (6). Uno studio dimostra che la stitichezza cronica è correlata al frequente consumo di snack, fast food e cibi fritti (7).

Sedentarietà: la stitichezza è stata associata ad insufficiente attività fisica e ad eccessivi comportamenti sedentari (8). L'esercizio fisico aiuta ad aumentare il flusso sanguigno, rafforza i muscoli all'interno del tub

o digerente e aiuta a controllare lo stress. 

Squilibrio nella Flora Intestinale: nel tratto gastrointestinale, vivono batteri sani, chiamati probiotici: questi microrganismi aiutano a equilibrare la flora intestinale e svolgono molte importanti funzioni di promozione della salute. Diverse ricerche indicano che le alterazioni del microbiota intestinale possono contribuire alla stitichezza e ai sintomi correlati ad essa (9).

uomo che mangia in macchina mentre parla al telefono

Carenza di Magnesio: esiste uno studio secondo cui un basso apporto di magnesio è associato ad una crescente stitichezza (10). Il magnesio è un elettrolita che aiuta il normale funzionamento muscolare. Una dieta  carente di magnesio può contribuire alla tensione muscolare e anche a peggiorare i sintomi dello stress emotivo.

Stress: secondo la ricerca (11), la presenza di stress, disturbi dell'umore e dell'ansia nei pazienti stitici è molto più alta che nella popolazione generale. Infatti, un'elevato livello di stress altera la produzione di ormoni e neurotrasmettitori: ciò ha un'influenza diretta sulla tensione muscolare, sull'infiammazione, sulla produzione di enzimi e sul funzionamento digestivo complessivo.

 

Stile di Vita per Combattere la Stitichezza 

Seguire un’Alimentazione Sana e Ricca di Fibre

L’assunzione di fibre, attraverso l’alimentazione, permette di aumentare il volume di massa fecale stimolando i movimenti peristaltici dell’intestino (12). Alimenti ricchi di fibra sono: cereali integrali, fagioli, legumi, patate dolci, mele, pere, bacche, prugne, avocado, chia e semi di lino, broccoli, verdure cotte, verdure verdi e le alghe.

Bere Acqua e Liquidi Idratanti

E' importante assumere molti liquidi durante la giornata per idratare le feci e facilitare l’evacuazione; inoltre, la fibra ha bisogno di acqua per passare attraverso il sistema digestivo e formare le feci.

Bere acqua tiepida a digiuno, al mattino, aiuta a stimolare la digestione, umidifica l’intestino e ammorbidisce le feci.

Leggi anche: “disidratazione cronica ed effetti sulla salute

Fare Regolare Attività Fisica 

Il movimento risveglia l’intestino, stimola la digestione, allenta lo stress e tonifica la muscolatura. È sufficiente una camminata veloce di almeno 20 minuti  al giorno.

Leggi anche: “10 Motivi per cui l’Attività Fisica è Importante per la Salute”.

 

Fare una Pulizia del Colon

colon figuraUna pulizia del colon può portare benessere generale a tutte le persone, ma soprattutto a coloro che soffrono di stitichezza. Il colon è una delle nostre principali vie di disintossicazione. L’organismo di chi soffre di stitichezza, deve spendere molta energia per combattere le tossine che tendono a tornare in circolo (13).

E’ bene fare una pulizia del colon, almeno 2 volte all’anno. I migliori rimedi naturali per la pulizia del colon sono: i semi di lino, che contengono molta fibra e hanno proprietà emollienti che aiutano l’intestino (14), la radice di rabarbaro e l’aloe ferox(15) (16),  che hanno effetti lassativi, la menta, il cactus Nopale, l’olmo, l'Altea e lo zenzero (17) (18).

Leggi anche: “Pulizia del colon quali benefici per la salute

 

Rimedi Naturali Contro la Stitichezza

Probiotici: i probiotici favoriscono l'intestino sano, il che si traduce in una più facile evacuazione. Negli individui che consumano probiotici (19), sono stati osservati un aumento della frequenza, migliore consistenza delle feci e la riduzione del tempo di transito digestivo.

Magnesio: il magnesio migliora la motilità intestinale.  Questo minerale è essenziale per la salute dei muscoli e la peristalsi. Il basso consumo di magnesio è stato associato ad un'aumentata incidenza di costipazione (20).

Olio di Fegato di Merluzzo: rimedio tradizionale che, consiste nel prendere 1 cucchiaio di olio di fegato di merluzzo ogni mattina per stimolare i movimenti intestinali.

Aloe: aiuta a ridurre l'infiammazione e a migliorare la frequenza dei movimenti intestinali (21).

 

Non hai trovato la risposta al tuo problema in questo articolo?

Non preoccuparti!

Abbiamo preparato una speciale "Guida Olistica per la Salute" in formato PDF, nel quale potrai trovare la risposta a quasi tutti i problemi che potresti incontrare.

Clicca qui per scaricare il documento...

 

Riferimenti:

  • 1- https://www.gastrojournal.org/article/S0016-5085(12)01545-4/fulltext?referrer=https%3A%2F%2Fen.wikipedia.org%2F
  • 2- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23261064
  • 3-https://www.niddk.nih.gov/health-information/digestive-diseases/constipation/all-content
  • 4- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19606041
  • 5- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19304766
  • 6- https://www.bmj.com/content/338/bmj.b831
  • 7- http://file.scirp.org/Html/1-2701488_54888.htm
  • 8- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3938666/
  • 9- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4951383/
  • 10- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17151587
  • 11- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4017427/
  • 12- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19606041
  • 13- Ripulire i propri organi, Pierre Pellizzari, Edizioni Il punto d’incontro
  • 14- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4152533/
  • 15- http://www.longwoodherbal.org/rhubarbroot/rhubarb.pdf
  • 16 -https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2931457/
  • 17- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15043514
  • 18- http://pza.sanbi.org/aloe-ferox
  • 19- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5408016/
  • 20- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3348737/
  • 21- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK92765/
Aljaz Vavpetic
Sull'autore Aljaz Vavpetic
Naturopata Riza e Counselor Gestalt che studia e si dedica al benessere olistico dal 1999. Inizialmente offriva consulenze dal vivo nel suo studio, poi riconoscendo una grande mancanza di integratori di qualità senza additivi e antiagglomeranti, ha deciso nel 2013 ad aprire due negozi online con prodotti naturali difficili da reperire e con proprietà naturali fuori dal comune. Dopo oltre 5000 consulenze, diventa autore della "Guida Olistica per la Salute" con oltre 100 programmi naturali per aiutare contro i comuni disagi moderni, e della "Guida Olistica per la Salute degli Animali", che sono le raccolte più complete di approcci naturali olistici online in Europa. Entrambe le guide vengono aggiornate ogni mese e spedite gratuitamente a chi lo segue via newsletter.
Lascia un Commento