it en
Change your language here!

Stitichezza: Cause e Rimedi Naturali

uomo con carta igienica che va in bagnoQuando hai difficoltà ad evacuare regolarmente le feci, oppure l’evacuazione è dolorosa, quando vai in bagno e non senti “svuotare” completamente l’intestino, avverti pancia gonfia e flatulenza, probabilmente soffri di stitichezza (1) (2).

Ogni persona è diversa e così anche ogni movimento intestinale.  Alcune persone riescono a defecare tre volte al giorno, altre solo poche volte a settimana.  

Il normale periodo di tempo tra i movimenti intestinali varia ampiamente da individuo a individuo. Tuttavia, passare più di tre giorni senza defecare è, di solito, un periodo troppo lungo. Infatti, trascorso tale lasso di tempo, le feci diventano dure e asciutte e, di conseguenza, questo crea difficoltà a defecare (3).

La stitichezza o stipsi è un’alterazione che può essere saltuaria  o cronica. La stitichezza saltuaria, per lo più, si risolve in breve tempo; può essere legata a situazioni stressanti, a cambiamenti stagionali, alla modificazione della dieta o a variazioni di orari (come succede in viaggio o in vacanza). 

La stitichezza cronica comporta un disagio non indifferente nella vita della persona che ne soffre e le cause possono essere diverse: stile di vita non corretto, con pasti irregolari, scarso apporto di liquidi, scarso apporto di fibre, assunzione di alcuni farmaci, sedentarietà, problemi ormonali, come l'ipotiroidismo e disturbi nell’apparato gastrointestinale.

 

Stipsi e Tossine 

I movimenti intestinali regolari sono utili per espellere dal corpo rifiuti e tossine; se questi non avvengono regolarmente, possono generarsi una serie di disturbi nell’organismo.

La stitichezza non è considerata una malattia, ma può influire sullo stato generale di salute e benessere della persona. I fattori scatenanti creano difficoltà in tutto l’apparato digerente e, di conseguenza, in tutto l’organismo. Il risultato finale è un’intossicazione generale dovuta all'assorbimento di sostanze che avrebbero dovuto essere eliminate e che, permanendo troppo a lungo nell'intestino, provocano: mal di testa, difficoltà digestive, diminuzione dell’appetito, insonnia, alitosi, emorroidi, gonfiori, alterazione dell’umore, dermatosi come eczema, acne e orticaria. 

 

Fattori che Possono Contribuire alla Stitichezza

Dieta povera: la stitichezza può essere causata da una dieta povera di fibre e scarso apporto di liquidi (4). La fibra alimentare aiuta a ridurre il tempo di trasporto del colon, aumenta la massa delle feci ma, allo stesso tempo, le ammorbidisce . Pertanto, una dieta povera di fibre può portare a sviluppare stipsi cronica (5). Inoltre un'alimentazione ricca di alimenti trasformati, come zucchero e carboidrati raffinati, alcol e additivi sintetici, può rendere più difficile il movimento intestinale (6). Uno studio dimostra che la stitichezza cronica è correlata al frequente consumo di snack, fast food e cibi fritti (7).

Sedentarietà: la stitichezza è stata associata ad insufficiente attività fisica e ad eccessivi comportamenti sedentari (8). L'esercizio fisico aiuta ad aumentare il flusso sanguigno, rafforza i muscoli all'interno del tub

o digerente e aiuta a controllare lo stress. 

Squilibrio nella Flora Intestinale: nel tratto gastrointestinale, vivono batteri sani, chiamati probiotici: questi microrganismi aiutano a equilibrare la flora intestinale e svolgono molte importanti funzioni di promozione della salute. Diverse ricerche indicano che le alterazioni del microbiota intestinale possono contribuire alla stitichezza e ai sintomi correlati ad essa (9).

uomo che mangia in macchina mentre parla al telefono

Carenza di Magnesio: esiste uno studio secondo cui un basso apporto di magnesio è associato ad una crescente stitichezza (10). Il magnesio è un elettrolita che aiuta il normale funzionamento muscolare. Una dieta  carente di magnesio può contribuire alla tensione muscolare e anche a peggiorare i sintomi dello stress emotivo.

Stress: secondo la ricerca (11), la presenza di stress, disturbi dell'umore e dell'ansia nei pazienti stitici è molto più alta che nella popolazione generale. Infatti, un'elevato livello di stress altera la produzione di ormoni e neurotrasmettitori: ciò ha un'influenza diretta sulla tensione muscolare, sull'infiammazione, sulla produzione di enzimi e sul funzionamento digestivo complessivo.

 

Stile di Vita per Combattere la Stitichezza 

Seguire un’Alimentazione Sana e Ricca di Fibre

L’assunzione di fibre, attraverso l’alimentazione, permette di aumentare il volume di massa fecale stimolando i movimenti peristaltici dell’intestino (12). Alimenti ricchi di fibra sono: cereali integrali, fagioli, legumi, patate dolci, mele, pere, bacche, prugne, avocado, chia e semi di lino, broccoli, verdure cotte, verdure verdi e le alghe.

Bere Acqua e Liquidi Idratanti

E' importante assumere molti liquidi durante la giornata per idratare le feci e facilitare l’evacuazione; inoltre, la fibra ha bisogno di acqua per passare attraverso il sistema digestivo e formare le feci.

Bere acqua tiepida a digiuno, al mattino, aiuta a stimolare la digestione, umidifica l’intestino e ammorbidisce le feci.

Leggi anche: “disidratazione cronica ed effetti sulla salute

Fare Regolare Attività Fisica 

Il movimento risveglia l’intestino, stimola la digestione, allenta lo stress e tonifica la muscolatura. È sufficiente una camminata veloce di almeno 20 minuti  al giorno.

Leggi anche: “10 Motivi per cui l’Attività Fisica è Importante per la Salute”.

 

Fare una Pulizia del Colon

colon figuraUna pulizia del colon può portare benessere generale a tutte le persone, ma soprattutto a coloro che soffrono di stitichezza. Il colon è una delle nostre principali vie di disintossicazione. L’organismo di chi soffre di stitichezza, deve spendere molta energia per combattere le tossine che tendono a tornare in circolo (13).

E’ bene fare una pulizia del colon, almeno 2 volte all’anno. I migliori rimedi naturali per la pulizia del colon sono: i semi di lino, che contengono molta fibra e hanno proprietà emollienti che aiutano l’intestino (14), la radice di rabarbaro e l’aloe ferox(15) (16),  che hanno effetti lassativi, la menta, il cactus Nopale, l’olmo, l'Altea e lo zenzero (17) (18).

Leggi anche: “Pulizia del colon quali benefici per la salute

 

Rimedi Naturali Contro la Stitichezza

Probiotici: i probiotici favoriscono l'intestino sano, il che si traduce in una più facile evacuazione. Negli individui che consumano probiotici (19), sono stati osservati un aumento della frequenza, migliore consistenza delle feci e la riduzione del tempo di transito digestivo.

Magnesio: il magnesio migliora la motilità intestinale.  Questo minerale è essenziale per la salute dei muscoli e la peristalsi. Il basso consumo di magnesio è stato associato ad un'aumentata incidenza di costipazione (20).

Olio di Fegato di Merluzzo: rimedio tradizionale che, consiste nel prendere 1 cucchiaio di olio di fegato di merluzzo ogni mattina per stimolare i movimenti intestinali.

Aloe: aiuta a ridurre l'infiammazione e a migliorare la frequenza dei movimenti intestinali (21).

 

 

Riferimenti:

  • 1- https://www.gastrojournal.org/article/S0016-5085(12)01545-4/fulltext?referrer=https%3A%2F%2Fen.wikipedia.org%2F
  • 2- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23261064
  • 3-https://www.niddk.nih.gov/health-information/digestive-diseases/constipation/all-content
  • 4- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19606041
  • 5- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19304766
  • 6- https://www.bmj.com/content/338/bmj.b831
  • 7- http://file.scirp.org/Html/1-2701488_54888.htm
  • 8- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3938666/
  • 9- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4951383/
  • 10- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17151587
  • 11- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4017427/
  • 12- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19606041
  • 13- Ripulire i propri organi, Pierre Pellizzari, Edizioni Il punto d’incontro
  • 14- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4152533/
  • 15- http://www.longwoodherbal.org/rhubarbroot/rhubarb.pdf
  • 16 -https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2931457/
  • 17- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15043514
  • 18- http://pza.sanbi.org/aloe-ferox
  • 19- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5408016/
  • 20- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3348737/
  • 21- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK92765/
Lascia un Commento