Change your language here!

Servizio gratuito numero


Amalgami Dentali e Pericolose Conseguenze Sulla Salute

Come mai un metallo pesante che non si può neanche toccare viene posizionato in bocca senza problemi ?

Negli anni si è molto discusso sulla tossicità degli amalgami dentali. Il dibattito sulla sicurezza dell’amalgama risale a tempo immemorabile. Solo in tempi recenti FDA (Food and Drug Administration) e OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) hanno reso pubblica la loro opinione.

L'OMS  affermò  nel 1981  che i  vapori liberati dalle otturazioni di amalgama sono la maggiore fonte di  mercurio per l'essere umano, per questa ragione l'OMS  consiglia di non usare più le otturazioni in  amalgama.

La FDA statunitense, che regolamenta i farmaci e gli ausili terapeutici, dopo una negoziazione durata diverse ore, nel giugno 2008 ha finalmente riclassificato l’amalgama dentale, spostandosi verso posizioni più neutrali e mostrando serie preoccupazioni per la salute:

“Gli amalgami dentali contengono mercurio che può avere effetti neurotossici sul sistema nervoso di bambini nell’età dello sviluppo e nei feti.” Le donne in gravidanza e le persone che potrebbero avere una condizione di salute che le rende più sensibili ad esposizione al mercurio, compresi coloro con un alto carico tossico di mercurio, non dovrebbero evitare di richiedere cure dentarie, ma dovrebbero discutere con i loro medici riguardo le opzioni disponibili (tra i materiali per otturazioni).”

È la prima volta che la FDA considera la posizione di altri Paesi come il Canada, la Francia, la Norvegia e la Svezia, secondo i quali bisogna vietare l’uso dell’amalgama nelle donne in gravidanza e nei bambini in base al “principio di precauzione”.

Nel 1991 la WHO (World Health Organization) ha documentato come le otturazioni in amalgama rappresentino la prima fonte di mercurio nell’organismo: un dato allarmante, considerandone la tossicità e la capacità di agire negativamente anche sul sistema immunitario.

L’OMS riferisce effetti nocivi identificati dell’esposizione al mercurio, comprese le aree di rischio specificamente legate al mercurio nei feti e nei bambini: "Effetti negativi sulla salute da esposizione al mercurio possono essere: tremori, disturbi della vista e dell'udito, paralisi, insonnia, instabilità emotiva, deficit dello sviluppo fetale e deficit di attenzione e ritardi nello sviluppo durante l'infanzia”.

La Sentenza del Pubblico Ministero del Tribunale di Francoforte ha così definito l'amalgama: Dalle otturazioni di amalgama deriva palesemente un rischio non irrilevante per la salute umana. L'amalgama può far ammalare, cioè essa è generalmente in grado di provocare disturbi sanitari in un numero rilevante di persone portatrici di amalgami".

In Italia in un Decreto del 2001, Il Ministero della Salute ha deliberato alcune precauzioni all’uso dell’amalgama, in particolare ha stabilito che è bene “evitare per prudenza la posa e la rimozione dell'amalgama in pazienti con allergia all'amalgama, in gravidanza, in allattamento, bambini sotto i sei anni d'età, pazienti con gravi nefropatie”. Queste indicazioni devo essere regolarmente applicate dagli odontoiatri italiani.

 

Che Cosa è L'Amalgama Dentale?

L’amalgama dentale è un materiale di riempimento dentale usato per riempire le cavità causate da carie. Gli elementi presenti nella sua composizione sono mercurio (45-50% circa del contenuto totale), argento (22-32%), stagno (11-14%), rame (6-9%), zinco (2%).

 

Tossicità Dell'Amalgama Dentale

Il mercurio è una delle sostanze più velenose conosciute dall'uomo. Il mercurio è una nota neurotossina che può causare danni agli esseri umani, soprattutto bambini e donne in gravidanza.

Se l’amalgama fosse stata proposta ora in tempi moderni, come riempimento dentale, non sarebbe stata approvata, ma è stata utilizzata per 150 anni e molti milioni di otturazioni di amalgama sono state inserite nei denti delle persone e purtroppo, in molti paesi nel mondo, è ancora in uso.

Contrariamente a quanto si riteneva un tempo, ci sono anche ora abbondanti prove sul fatto che il metallo si vaporizza alla temperatura del corpo, in particolare durante la spazzolatura dei denti, masticazione, bruxismo e il consumo di bevande calde e il vapore è più pericoloso del mercurio che si trova in natura negli alimenti.

Si stima che dopo vent’anni dall’applicazione dell’otturazione, circa l’80% del mercurio non sia più presente nell’amalgama e, di conseguenza, sia stato assorbito nei tessuti dal nostro organismo, in particolare reni, cervello e altri organi come confermano studi effettuati sulla saliva, sui vapori presenti nel cavo orale e le biopsie dei tessuti gengivali. Il metallo è noto anche per attraversare la placenta (suoi residui sono stati trovati nel cervello del feto).

 

Il Problema è Tutto Nella Tua Testa ?!

Molte persone si sono sentite dire che i loro problemi di salute erano nella loro testa, perché i loro sintomi o le loro malattie erano senza una causa o un trattamento noti.

Il Dr. Huggins ha scoperto che la tossicità degli amalgami sono la causa di molti sintomi e di malattie inspiegabili. Hal Huggins è stato un attivista americano contro l'uso di amalgami dentali, ha cominciato a promuovere le sue idee nel 1970. Ha sostenuto che l'amalgama può causare problemi digestivi, come il morbo di Crohn e ulcere, disturbi dell'umore come depressione, stanchezza cronica, malattie autoimmuni come la sclerosi multipla, pressione sanguigna alta o bassa, artrite, tachicardia, mononucleosi e tumori come la leucemia.

Dal cavo orale, il mercurio può diffondersi alle ghiandole, alla tiroide, ai reni, al cuore, al sistema nervoso, al midollo osseo, determinando disturbi di lieve o di importante entità, a seconda degli organi coinvolti e della capacità individuale di smaltire la sostanza, per esempio attraverso l’urina.

Alcuni fenomeni ascrivibili alla tossicità del mercurio sono: cefalee, dermatiti, stanchezza cronica ma anche depressione o addirittura sclerosi. Fortunatamente, molti di questi fenomeni si sono rivelati reversibili una volta eliminata l’esposizione al mercurio. È possibile infatti rivolgersi al proprio odontoiatra per rimuovere le obsolete otturazioni in amalgama a favore dei nuovi materiali bio-compatibili.

 

Come Faccio a Sapere Se Sono Intossicato dal Mercurio ?

Esistono alcuni test per diagnosticare se una persona è affetta da allergia o intossicazione d'amalgama:

  • test del capello
  • terapie chelanti EDTA con riscontro di accumulo di metalli tossici nelle urine
  • pacth test per allergie

Purtroppo la maggior parte non sono convenzionate dal Sistema Sanitario Nazionale e quindi a pieno carico del cittadino, ma cosa ancora più grave è che la maggior parte della popolazione non è a conoscenza di questi test, e non trovando informazione da nessuna parte, restano intossicati e malati per anni, assumendo farmaci dannosi, che non risolvono assolutamente il problema peggiorando la loro già precaria situazione.

 

Informarsi e Approfondire 

Si consiglia di confrontarsi col proprio odontoiatra e chiarire con lui qualsiasi eventuale dubbio: ogni professionista odontoiatra italiano è perfettamente consapevole dei rischi che sono legati a specifici percorsi terapeutici e alla scelta del materiale da utilizzare; inoltre è in grado di adottare tutte le procedure terapeutiche per evitare al singolo paziente ogni pericolo e fornire la migliore cura possibile.

Conoscenza è potere! educare se stesso su tossicità e studi dentistici correlati aiuterà a capire il motivo per cui è importante prendersi cura della propria salute. Per maggiori approfondimenti, consiglio i seguenti libri:

Attenzione all'amalgama”  di Hal Huggins Andromeda Edizioni

E’ tutto nella vostra testa - Malattie causate da otturazioni contenenti argento/mercurio”.  di Hal Huggins Andromeda Edizioni

 

Disintossicarsi Dagli Amalgami

Il miglior metodo consiste nel fare una disintossicazione chelante dai metalli pesanti.    Detossificazione chelante con lo zolfo organico: esso si lega alle tossine indesiderate aiutandone la rimozione dal corpo. Lo Zolfo organico è altamente biodisponibile, è il miglior agente naturale chelante e disintossicante per i metalli pesanti che sono stati trovati. In commercio esiste dello zolfo (MSM) venduto in compresse con un alta percentuale di eccipienti, quindi leggete bene l'etichetta e verificate, la miglior forma è quella in cristalli che è biodisponibile. 

Vitamina C aumenta l'azione della membrana cellulare, incoraggiando ogni cellula a portare fuori dal corpo i prodotti di scarto. Ciò aumenta l'efficienza del metabolismo cellulare e supporta il sistema immunitario. La vitamina C è una delle sostanze migliori che il nostro corpo può utilizzare per disintossicarsi.

Curcuma Biodisponibile senza solventi e additivi chimici: la curcuma biodisponibile assorbe i residui di solventi, i contaminanti (compresi i pesticidi, i metalli pesanti ecc.) e anche i farmaci, se assunti entro poche ore da questi additivi.

Lascia un Commento