it en
Change your language here!

Rame: quali Benefici per la salute

anemia test

Il rame è un elemento essenziale per il corretto funzionamento degli organi e dei processi metabolici. È il terzo minerale più diffuso nel corpo ed è per lo più trasportato dalla proteina del plasma sanguigno, la ceruloplasmina.

È uno dei più importanti oligoelementi presenti nel nostro corpo, sia quantitativamente che qualitativamente, perché esalta l'azione di alcuni enzimi, favorisce l'assimilazione del ferro e, con la vitamina C, funge da catalizzatore dell'emoglobina. Per questa importante funzione, il rame è fondamentale nei casi di anemie e malattie cardiovascolari.

Inoltre, questo prezioso metallo ha proprietà antisettiche e disintossicanti, per questo può essere utile quando è necessario rafforzare il sistema immunitario. Infatti, studi recenti hanno dimostrato l'essenzialità del rame nella funzione immunitaria, nella formazione ossea, nella maturazione delle cellule del sangue, nel metabolismo dei lipidi, nel trasporto del ferro, nella contrazione del miocardio e nello sviluppo neurologico (1).

I benefici del rame per la salute includono la corretta crescita del corpo, l'utilizzo efficiente del ferro, le reazioni enzimatiche appropriate e una migliore salute dei tessuti connettivi, dei capelli e degli occhi. Inoltre è parte integrante della prevenzione dell'invecchiamento precoce e dell'aumento della produzione di energia. Oltre a questi, il ritmo cardiaco regolato, le ghiandole tiroidee equilibrate, i sintomi ridotti di artrite, la guarigione rapida delle ferite, l'aumento della formazione dei globuli rossi e la riduzione del colesterolo sono altri benefici prodotti dal rame.

I benefici del rame sono cruciali per un'esistenza complessivamente sana, in quanto questo minerale consente un normale processo metabolico in associazione con aminoacidi e vitamine. Non può essere prodotto dall'organismo e quindi deve essere aggiunto da fonti esterne.

 

Una Carenza di Rame quali Conseguenze ?

Una carenza di rame può essere dovuta ad un'alimentazione non equilibrata, ad un malassorbimento o ad un apporto eccessivo di zinco. Questa situazione può avere serie ripercussioni sulla salute, come anemia, demineralizzazione delle ossa, fragilità delle pareti delle arterie, problemi ai connettivi, disturbi nervosi, alterazioni delle funzioni immunitarie e aumento del rischio di malattie cardiovascolari e neurodegenerative.

 

Sintomi di Carenza di Rame

Una carenza di rame può avere i seguenti sintomi negli esseri umani: anemia, bassa temperatura corporea, osteoporosi, vene dilatate, basso numero di globuli bianchi, battito cardiaco irregolare, colesterolo alto, infezioni ricorrenti, poca pigmentazione della pelle, disturbi della tiroide.

Altri sintomi includono letargia, pallore, piaghe, edema, crescita rachitica, perdita di capelli, anoressia, diarrea e dermatite. Nei bambini maschi può verificarsi una carenza ereditaria di rame della rara sindrome di Menkes (2), dove l'assorbimento naturale del rame diventa impossibile.

 

Benefici del Rame per la Salute

donna sana e bella denti e capelli

Il rame svolge molti ruoli importanti nel mantenimento di un corpo sano e alcuni dei suoi benefici includono:

Sistema Immunitario: il sistema immunitario richiede il rame per svolgere diverse funzioni, infatti un effetto precoce della carenza di rame può essere un cambiamento nel sistema immunitario (3). Nei casi di grave carenza di rame i neutrofili nel sangue sono ridotti. Studi recenti hanno dimostrato che un segno di carenza di rame può essere una compromissione dell’apparato respiratorio (4).Leggi anche:

Denti sani: l'usura dei denti è associata ad una carenza di rame. Uno studio ha valutato 50 soggetti con grave usura dei denti e ha dimostrato che una diminuzione del rame nell’organismo è associata a una ridotta densità minerale ossea della colonna vertebrale, suggerendo che il deficit di questo elemento contribuisce alla demineralizzazione ossea, all’assottigliamento dello smalto e alla qualità deteriorata dei tessuti mineralizzati (5). 

Cura della pelle: il rame è un nutriente importante che svolge un ruolo significativo nella sintesi dell'emoglobina, della mielina, della melanina del pigmento del corpo e del collagene. Aiuta a proteggere la guaina mielinica che circonda i nervi ed è anche attivamente coinvolto nella produzione di elastina, un elemento del tessuto connettivo che mantiene la pelle flessibile. Migliora l’aspetto della pelle, mantenendola elastica e meno incline a rilassamento e rughe (6) (7).

Cervello: il rame è ampiamente conosciuto come stimolante del cervello, motivo per cui gli alimenti ricchi di questo elemento sono spesso classificati come "alimenti per il cervello". Un corretto apporto di rame è stato associato direttamente a processi di pensiero più elevati, in particolare in relazione all'impatto della sua proteina trasportatrice, Atp7a. Gli studi hanno dimostrato un legame diretto tra il suo contenuto nel cervello e la presenza di un pensiero creativo o fuori dagli schemi, dimostrando che esso consente di sviluppare percorsi neurali in modi unici. I ricercatori fanno una correlazione tra grave carenza di rame nel cervello nella demenza da Alzheimer (8).

La salute dei Capelli: la ricerca ha portato all'ipotesi che disturbi del metabolismo del rame e dello zinco giochino un ruolo chiave nella perdita dei capelli (9).Il rame è importante per i capelli, impedisce che diventino grigi e si assottiglino, poiché il rame mantiene l'integrità delle cellule e dei tessuti necessari per mantenerne l'elasticità, la consistenza, la resilienza e la colorazione.

Quali Conseguenze può Determinare l’Eccesso di Rame

Anche se un eccesso di rame è raro, suoi possibili sintomi includono: nausea, vomito, diarrea e febbre.

Situazioni più gravi possono portare ad anemia emolitica. L'eccesso di rame può essere dovuto anche all'incapacità del fegato di eliminare questa sostanza attraverso la bile. Questa condizione è nota come malattia di Wilson, una rara patologia genetica che porta all'accumulo di rame nel fegato, nel cervello, negli occhi e in altri organi, causando tremori, difficoltà a parlare e a deglutire, problemi di coordinazione, cambiamenti di personalità o epatiti.

 

alimenti ricchi di rame

Fonti importanti di rame. Il rame è presente in varie fonti alimentari tra cui fegato, carne, frutti di mare, fagioli, cereali integrali, farina di soia, crusca di frumento, mandorle, avocado, orzo, aglio, noci, avena, melassa di coccio nero, barbabietole e lenticchie.

Entra anche nel corpo umano attraverso l'acqua potabile in tubi di rame e utilizzando pentole di rame. Le ostriche sono le fonti più ricche. Il contenuto di rame è perso a causa della conservazione prolungata del cibo in lattine e in alimenti ad alto contenuto di acido.

Un ottimo metodo per garantire l’assorbimento del rame è l’uso del Rame Colloidale.

 

 

Riferimenti:

  • 1 - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK225396/2-
  • 2- https://it.wikipedia.org/wiki/Sindrome_di_Menkes
  • 3- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9587153
  • 4- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK225396/
  • 5- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3906556/
  • 6- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2965901/
  • 7- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4556990/
  • 8- http://pubs.rsc.org/en/content/articlelanding/2017/mt/c7mt00074j#!divAbstract
  • 9- https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3870206/

 

Lascia un Commento